Il nostro saluto alla Maestra Carla

La Maestra Carla Antonucci è venuta a mancare oggi, dopo alcuni giorni nei quali è stata ricoverata per un malore improvviso. Tutta la Comunità Scolastica dell’IC Mozart si stringe con affetto ai suoi familiari, ai suoi alunni, ai suoi colleghi che hanno perso un punto di riferimento esemplare per la loro vita e il loro lavoro a Scuola. Tutti siamo colpiti e addolorati da questa perdita, assolutamente inaspettata, di una docente appassionata, che amava il suo lavoro. La Maestra Carla ha iniziato a insegnare presso la nostra Scuola tanti anni fa, quando l’insegnamento aveva connotati esteriori alquanto diversi da quelli attuali. Ha tuttavia conservato nei decenni quella ispirazione che accomuna i nostri migliori insegnanti, quella passione che la rendeva un modello per i giovani insegnanti, fino all’ultima volta che ci siamo visti, qualche settimana fa, quando ha presentato una giovane docente alla quale ha fatto da tutor nel suo anno di prova e che tanto è stata da lei ispirata. Insieme le abbiamo fatto leggere l’impegno del docente che abbiamo voluto redigere per accogliere i nostri nuovi insegnanti a Scuola, un breve testo in cui si condivide l’idea di una didattica alta e creativa, libera e rispettosa della creatività e delle potenzialità dei nostri alunni e dei nostri insegnanti. 

Chi crede nella Scuola come la Maestra Carla condivide una considerazione della didattica come declinazione delle virtù umane, virtù intese non come semplicemente strumentali all'efficacia di una didattica basata sui ruoli, ma come sforzo dialogico volto all’ordinamento delle inclinazioni umane a un bene generale, vissuto in comunità. Le virtù dispongono gli esseri umani a giudicare e agire bene per il fiorire della persona dell’alunno, allo scopo di conseguire il bene comune costitutivo di questa fioritura dell’umanità. Le virtù che si cerca di sviluppare nell’alunno non dovrebbero essere viste come puramente strumentali a una concezione esternalizzata di eudaimonia. La pratica delle virtù è preziosa in sé stessa e costitutiva della prosperità umana, lo standard primario cui applicare il giudizio, possibilità di caratterizzare e valutare la persona che, attraverso la sua vita e azioni, incarna ciò che significa per gli esseri umani vivere bene in comunità.

In un’epoca nella quale tutto viene computato e quantificato, questa, ritengo sia e resti l’essenza non computabile né quantificabile della Scuola, e la Maestra Carla ne è stata incarnazione esemplare. 

Abbiamo intenzione di dedicare alla Maestra Carla la Biblioteca della nostra Scuola di Via Bedollo, la sede nella quale ha prestato servizio e della quale tanto mi raccontava nei nostri colloqui. In quella Biblioteca ci auguriamo che i nostri alunni incontrino mondi nuovi e sviluppino la loro curiosità e la loro apertura a nuove scoperte e nuove curiosità ed esperienze di ricerca e crescita comunitaria, nelle quali li accompagnerà lo sguardo affettuoso e attento della Maestra Carla.

Questo è il prezioso messaggio che la nostra maestra Carla ha lasciato a tutti noi:

ACCEDI

Area riservata ai docenti ed al personale ATA

Se sei un Genitore o un Docente e non sei ancora registrato puoi farlo ora

Cerca nel sito

AVCP
 
AVCP

Link Utili

Registro Docenti

Registro Famiglie

link scuola in chiaro

   Privacy/Sicurezza              Accessibilità                Cookie Policy              URP                Credits



Istituto Comprensivo W.A. Mozart
Viale di Castel Porziano, 516 - Roma
Telefono: 0650914612
Fax: 0650938315
email: rmic85100r@istruzione.it
PEC: rmic85100r@pec.istruzione.it
Codice Meccanografico: RMIC85100R
Codice Univoco: UFW0UV
Codice IPA: istsc_rmic85100r

Dichiarazione di accessibilità: https://form.agid.gov.it/view/faae60bc-e4e4-40c4-a18d-a42e9b95c625/  

Obiettivi di accessibilità: https://form.agid.gov.it/view/e6a0e1ec-5b1c-4d69-ae33-b36a2c783d8c 

Web Master Ins. Alessio Pavone


Vai all'inizio della pagina